);

Come evitare che il suono entri in una stanza

Camera da letto con letto matrimoniale

Che tu viva in città o in un sobborgo trafficato, avere a che fare con il rumore implacabile fuori casa può essere una sfida. In alcuni casi, il rumore esterno può essere assolutamente fastidioso e impedirvi di godervi l'interno della vostra casa in pace. In altri casi, tutto quel rumore può anche interferire con la vostra capacità di lavorare da casa.

Indipendentemente dalle tue ragioni, non sei il solo a cercare una soluzione affidabile per impedire al suono di entrare in una delle tue stanze. Intraprendere alcune ristrutturazioni importanti può fare una grande differenza su questo fronte, ma solo se valutate e pianificate attentamente.

Questa guida vi condurrà attraverso i passi necessari, per cui, seguendola, potrete aspettarvi di tenere completamente conto di ogni minimo rumore esterno indesiderato nella vostra stanza scelta.

Motivi per insonorizzare una stanza


Ci sono numerose ragioni per cui si può desiderare di insonorizzare una certa stanza della propria casa. Se vivete in una città, per esempio, quasi ogni stanza della vostra casa o appartamento può essere permeata dai suoni dei tram, delle costruzioni e dei vicini rumorosi. Di conseguenza, si può cercare l'insonorizzazione per dare a una camera da letto o a un ufficio un ambiente più tranquillo.

Inoltre, se usi la tua casa per registrare musica, trasmettere video o registrare un podcast, potresti volere una stanza che massimizzi la tua capacità di creare tracce senza interferenze. A tal fine, si potrebbe cercare soluzioni di insonorizzazione che mitigano il rumore esterno, impedendo troppo eco dal riverbero attraverso il vostro spazio di registrazione.

3 passi per insonorizzare la stanza scelta

  1. Identificare i "punti deboli"

    Molte persone cercano di adottare un approccio diretto per gestire le infiltrazioni di rumore all'interno della casa, ma queste misure possono arrivare solo fino a un certo punto, perché non affrontano adeguatamente i "punti deboli" nella struttura generale di una particolare stanza. Non si tratta di debolezze fisiche; piuttosto, questi "punti deboli" sono strutture interne alla stanza che possono permettere a un grande volume di rumore di permeare l'ambiente altrimenti tranquillo della stanza.
     
    A seconda del vostro quartiere (e francamente, dei vostri vicini), ci possono essere molti tipi diversi di "punti deboli" nella vostra stanza di destinazione. Le finestre sono tra i più comuni, dato che lasciano passare un po' di suono, anche quando sono chiuse. Rappresentano anche una lacuna nel muro a secco della vostra stanza, che può consentire loro di agire come una sorta di canale per il rumore che si verifica vicino alla vostra casa.
     
    Le porte sono un altro "punto debole" degno di nota, perché la vostra stanza di destinazione deve averne almeno una, ma il suono che permea attraverso di esse (anche quando sono chiuse) verrà principalmente dall'interno della vostra casa. Mentre si può cercare di mitigare un po' di quel rumore, la cosa migliore è pianificare di integrare la capacità esistente di quella porta per respingere rumore esterno.
     
    Le pareti sottili sono anche una causa tipica di intrusione di rumore esterno, specialmente in alcune case e condomini più recenti. Come per le porte, la loro capacità di bloccare il suono può e deve essere integrata. Tuttavia, alcuni "punti deboli" non possono essere sfruttati senza un alto rischio di danni permanenti. I pavimenti in legno duro o in piastrelle sono un primo esempio, dato che fanno rimbalzare il suono nella stanza se non sono adeguatamente coperti da un tappeto o da una moquette.
     
    Le prese d'aria sono spesso trascurate come "punti deboli" in un sancta sanctorum insonorizzato. Anche se non sono sempre accese, possono permettere al suono di viaggiare direttamente da altre stanze interne nel vostro spazio di destinazione. Come tale, dovrete considerare come inibire la propagazione del rumore senza coprire interamente ogni presa d'aria.

  2. Pianificare le ristrutturazioni insonorizzanti

    Ora che avete identificato i "punti deboli" nella vostra stanza di destinazione, potete iniziare a pianificare le ristrutturazioni insonorizzanti appropriate. Alcune di queste ristrutturazioni non hanno bisogno di essere complicate o costose.
     
    Per esempio, le persone che cercano di ridurre la quantità di inquinamento acustico che passa attraverso una porta possono montare un coperta insonorizzata contro l'interno della porta. Questo tipo di soluzione è ideale, perché non è permanente e permetterà alla stanza di mantenere il suo stile estetico quando non è in uso. Le spazzole per porte e le guarnizioni possono anche aiutare a completare il blocco del rumore alla porta, anche se queste sono di solito montate su una porta in modo permanente.
     
    Per le finestre, avrete alcune opzioni, in base al vostro budget. Se siete disposti e in grado di farlo, sostituire le vostre finestre con finestre certificate a doppi vetri è sempre la scelta migliore. Le finestre UPVC sono l'opzione migliore su questo fronte, a patto che siano montate con un sigillante acustico. Se si lavora con un budget, però, le tende insonorizzate possono fare miracoli per il problema dell'inquinamento acustico di una stanza interna.
     
    Insonorizzare le pareti e i pavimenti può essere più complicato, dato che di solito non è possibile strapparli via del tutto, quindi vorrete esaminare le opzioni per dotare ciascuno di materiali fonoassorbenti. Per le pareti e il soffitto, le piastrelle di schiuma acustica specializzate possono aiutare a prevenire l'eco che amplifica i rumori intrusivi. La maggior parte dei tappeti farà anche la stessa cosa, con una quantità più ampia di copertura del pavimento che fornisce una maggiore quantità di isolamento acustico.
     
    Quando si tratta di insonorizzare le prese d'aria, si possono avere opzioni limitate. Se affittate un appartamento, per esempio, potreste semplicemente provare a coprire ciascuno di essi temporaneamente, in modo che il flusso d'aria possa continuare in quello spazio. D'altra parte, se possiedi la tua casa, allora puoi entrare nel condotto dell'aria e installare ciò che è noto come un "labirinto sonoro.” Per fare questo correttamente, si può richiedere l'assistenza di un professionista, però.

  3. Prova il tuo isolamento acustico

    Dopo aver completato il vostro mix di ristrutturazioni insonorizzanti, dovreste eseguire alcuni test per vedere se il vostro lavoro ha avuto successo. Questo può essere fatto con un amico o un partner che può creare qualche rumori forti vicino ai vostri "punti deboli" precedentemente identificati. Se qualche suono passa, allora saprete che avete ancora del lavoro da fare.
     
    Se state usando il vostro spazio appena insonorizzato per scopi di registrazione audio, assicuratevi di eseguire dei test con l'attrezzatura audio accesa. Questo può aiutarvi a controllare il rumore di fondo persistente, così come qualsiasi eco che solo un'attrezzatura di registrazione ben tarata può rilevare.

La linea di fondo


Auto e ambulanza su una strada trafficata

L'inquinamento acustico esterno può essere un grande fastidio, soprattutto se avete bisogno di una grande quantità di silenzio all'interno di una stanza della vostra abitazione. Ma fortunatamente, non dovete affrontarlo da seduti. Come hai visto, ci sono diverse misure attive che puoi prendere per identificare, modificare e testare varie soluzioni per il problema dell'intrusione sonora esterna persistente.

In molti casi, sarete in grado di fare queste modifiche in casa da soli, ma non esitate a chiamare un professionista se volete ottenere una soluzione di insonorizzazione completa senza tanto lavoro di gambe.

Leggi correlate

Come impedire al suono di uscire da una stanza - 6 modi per fermare il rumore

immagine 1: Pixabay; immagine 2: Pixabay

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

it_ITItalian
Torna su